Топ-100
Indietro

ⓘ Nuuk




Nuuk
                                     

ⓘ Nuuk

Nuuk è la capitale e centro principale della Groenlandia. Trovandosi ad una latitudine di 64° 10 N è la capitale più a Nord del mondo. Appartiene al comune di Sermersooq. La città fu fondata il 29 agosto 1728 dal missionario norvegese Hans Egede col nome Godthåb. Allora la Groenlandia era de iure colonia norvegese sotto il Regno di Danimarca e Norvegia, pur non avendo avuto per più di due secoli alcun contatto con la madrepatria.

La città è abitata sin dallepoca dei Vichinghi, nel X secolo, per poi passare aglinuit e ai danesi. Il nome danese Godthåb fu abbandonato nel 1979 in favore di quello groenlandese Nuuk, con il significato di "il capo", in quanto posta alla fine del fiordo Nuup Kangerlua.

                                     

1. Geografia fisica

La città si trova alla bocca del fiordo Godthåbsfjorden, sulla costa occidentale dellisola, a circa 240 km a sud del Circolo polare artico e a circa 10 km dalle coste del Mare del Labrador, sulla costa sud-occidentale della Groenlandia.

Inizialmente il fiordo scorre a nord-ovest per poi girare a sud-ovest, dividendosi in tre bracci nel suo corso inferiore, con tre grandi isole tra i bracci: Isola Sermitsiaq, Isola Qeqertarsuaq, e Qoornuup Qeqertarsua. Il fiordo si allarga in una baia costellata di scogli vicino alla sua bocca. La montagna Sermitsiaq incombe sulla città e può essere vista quasi ovunque da Nuuk. La montagna ha dato il nome al giornale nazionale. Un altro rilievo è il Kuanninnguit.

Porto peschereccio, è il più grande centro commerciale groenlandese.

                                     

1.1. Geografia fisica Trasporti

La città è raggiungibile solo via mare, oppure in aereo, e non ci sono strade che la collegano alle altre città della Groenlandia. Su tutte le strade percorribili da mezzi a motore della città vige lobbligo di tenere a bordo catene da neve per tutto lanno e di utilizzarle se necessario.

Air Greenland opera allaeroporto di Nuuk.

                                     

1.2. Geografia fisica Clima

Nuuk ha un clima marittimo di influenza polare Köppen ET, con inverni freddi e nevosi ed estati fresche. Nel mese di dicembre, il sole sorge alle 10:00 e tramonta alle 14:30. Al contrario, da fine maggio ai primi di agosto le giornate sono lunghe. Le temperature medie sono sotto lo zero per 7 mesi lanno. Il mese più freddo è marzo, a −8 °C, mentre il più caldo è luglio, a 6.5 °C, mentre lanno in media a −0.96 °C. Gli estremi sono compresi tra −29.5 °C e 24.2 °C.

                                     

2. Storia

L’area intorno a Nuuk ha una lunga storia di insediamenti. Fu occupata fin dal 2200 a.C. circa dai popoli paleo-eschimesi della cultura Saqqaq, quando vivevano principalmente nell’area circostante allormai abbandonato villaggio di Qoornoq. Successivamente, fu occupata per lungo tempo dai popoli della cultura Dorset, che scomparvero nell’area prima dell’anno 1000 d.C. Nel X secolo, l’area fu in seguito insediata da esploratori vichinghi, e poco dopo anche dagli Inuit. Norreni e Inuit hanno vissuto insieme in quest’area con poche interazioni fino alla scomparsa dell’insediamento norreno per motivi incerti nel XV secolo.

La città vera e propria fu fondata con il nome di Godthåb buona speranza il 29 agosto del 1728 dal missionario norvegese Hans Egede quando la Groenlandia era una colonia del Regno di Danimarca e Norvegia. Egede arrivò lì con il permesso di Federico IV di Danimarca per installarvi una missione cristiana.

Nel 1733, anche i missionari della Moravia ottennero il permesso di avviare una missione in Groenlandia e nel 1747 ci furono abbastanza cristiani da avviare le costruzioni dei centri di istituzione formale della missione con il nome danese di Nye Hernhut che divennero il nucleo dell’attuale Nuuk.

Intorno al 1850, la Groenlandia, e specialmente l’area intorno a Nuuk, erano in crisi. Gli europei avevano portato malattie e una cultura in conflitto con quella dei nativi groenlandesi, molti dei quali erano in condizioni di povertà. Sotto l’influenza danese, essi avevano perso gran parte della loro identità.

Durante la seconda guerra mondiale, vi furono istituiti un consolato americano e uno canadese durante il governo di Eske Brun. Nel frattempo, ci fu un risveglio dell’identità nazionale groenlandese. Negli anni cinquanta, quando la Danimarca iniziò a modernizzare la Groenlandia, si avviarono delle dispute sulluguaglianza tra danesi e groenlandesi che portarono nel 1979 a ribattezzare la città con il nome di Nuuk.



                                     

3. Popolazione, cultura, religione

Ha una popolazione di 17 316 abitanti al 2016, che la rende una delle più piccole capitali del mondo per popolazione. Larea metropolitana conta 18 039 abitanti. Gli abitanti sono prevalentemente groenlandesi e parlano un dialetto eschimese del ceppo canadese.

Nuuk ospita lUniversità della Groenlandia Ilisimatusarfik.

A Nuuk sorgeva il Blok P, il maggior edificio residenziale di tutta la Groenlandia. Ospitava circa 320 appartamenti e si diceva contenesse pressappoco l1% di tutta la popolazione della Groenlandia. Ledificio fu demolito il 19 ottobre 2012.

Dal 1993 è sede vescovile luterana della diocesi di Groenlandia per la Chiesa di Danimarca, nella cattedrale del Salvatore dan.: Vor Frelser Kirke ; groenl.: Annaassisitta Oqaluffia, costruita nel 1849, dalla caratteristica struttura in pannelli di legno rosso. Dal 1958 Nuuk è anche sede della piccola comunità cattolica groenlandese, raccolta nella Chiesa parrocchiale di Cristo Re Krist Konge Kirke, consacrata nel 1972.

                                     

4. Sport

A Nuuk sono presenti varie squadre di calcio che militano nel campionato groenlandese: il B-67 ne ha vinte 13 edizioni 1993, 1994, 1996, 1997, 1999, 2005, 2008, 2010, 2012, 2013, 2014, 2015, 2016 il Nuuk IL ne ha vinte 5 1981, 1985, 1986, 1988, 1990 ed il GSS 4 1972, 1973, 1975, 1976.