Топ-100
Indietro

ⓘ Linguistica




                                               

Linguistica

La linguistica è lo studio scientifico del linguaggio e delle sue strutture. Essa include, tra le altre cose, lo studio della grammatica, della sintassi e della fonetica. È una disciplina scientifica, in quanto si basa su approcci empirici e oggettivi. Un linguista è una persona specializzata in linguistica.

                                               

Algoritmo (semiotica)

Algirdas J. Greimas e Courtés definiscono algoritmo la prescrizione di un determinato ordine nellesecuzione di un insieme di istruzioni in vista della soluzione di un problema. La semiotica ha riflettuto sugli algoritmi sia come oggetto di analisi sia come metodo per lo sviluppo di modelli di scientificità. Fin dagli anni 60 la semiotica ha riflettuto sugli algoritmi, contribuendo a offrire un punto di vista originale. Lesistenza di un algoritmo non comporta che vi sia un programmatore: ad esempio, il passaggio tra lo stato iniziale e finale di un racconto può essere descritto come una seq ...

                                               

Atlante linguistico italiano

L’ "Atlante Linguistico Italiano" è una raccolta ordinata e sistematica di carte geografiche sulle quali sono riprodotte, per ogni località italiana esplorata, le corrispondenti traduzioni dialettali di un concetto, di una nozione o di una frase, raccolte dalla viva voce dei parlanti da parte di uno o più raccoglitori. Con i suoi oltre 5 milioni di schede dialettali e con circa 9.000 fotografie etnografiche di altissimo valore documentario, costituisce una tra le più importanti imprese dialettologiche nazionali e una delle maggiori fra le consorelle pubblicate o in fase di realizzazione in ...

                                               

Contrazione (linguistica)

                                               

Definitezza

La definitezza è, in linguistica, la capacità di un sintagma nominale di fare riferimento alla realtà o ad una entità con maggiore o minore precisione. Nelle lingue germaniche e in quelle romanze, definitezza e indefinitezza sono espresse attraverso gli articoli. Nelle lingue prive di articolo, quali sono la gran parte delle lingue slave, definitezza e indefinitezza sono espresse attraverso la posizione delle parole, dal caso o dal modo del verbo. Il nome proprio esprime il massimo di definitezza, in quanto individua univocamente un individuo. Allestremo opposto sta il pronome indefinito, ...

                                               

Distanziamento (linguistica)

In linguistica, il distanziamento è la capacità del linguaggio di comunicare su cose che non sono immediatamente presenti ; cioè, cose che non sono qui o non sono qui ora. Nel 1960, Charles F. Hockett propose lo spiazzamento come una delle 13 caratteristiche concettuali del linguaggio che distinguono il linguaggio umano dai sistemi di comunicazione animale SCA:

                                               

Funzione sintattica

Le funzioni sintattiche riguardano il ruolo sintattico che i sintagmi svolgono nella struttura della frase. Esse sono soggetto, oggetto e i vari complementi.

                                               

Ganascia

In muratura, per ganascia si intendono delle assi di legno particolarmente resistenti, che se fissate adeguatamente, sono usate per lo più, come raccordo sui ponteggi.

                                               

Inglese britannico

L inglese britannico è la lingua inglese parlata e scritta nel Regno Unito. Esistono variazioni nellinglese formale e scritto nel Regno Unito. Ad esempio, laggettivo "wee" è utilizzato quasi esclusivamente in alcune parti della Scozia e dellIrlanda, e occasionalmente nello Yorkshire, mentre "little" è predominante altrove. Tuttavia, vi è un grado significativo di uniformità nellinglese scritto nel Regno Unito, e questo potrebbe essere descritto con il termine "inglese britannico". Le forme di inglese parlato, tuttavia, variano considerevolmente più che nella maggior parte delle altre aree ...

                                               

Interpretazione (linguistica)

L’ interpretazione è un’attività traduttiva nel corso della quale viene prodotta una traduzione orale definitiva e una finale sulla base di ununica esposizione di un’espressione del testo di partenza. I due modi più comuni di interpretare sono l’interpretazione simultanea, fatta al momento dell’esposizione del testo di partenza, e l’interpretazione consecutiva, fatta a intervalli durante l’esposizione. L’interpretazione è un’antica attività umana che precede l’invenzione della scrittura. Tuttavia, le origini dell’interpretazione in campo professionale risalgono a meno di un secolo fa.

                                               

Language Problems and Language Planning

Language Problems and Language Plannning è una rivista accademica specializzata in linguistica; della quale tratta soprattutto gli aspetti politici, economici e sociali. Dedica inoltre molta attenzione allinterlinguistica e allesperantologia. La maggior parte degli articoli viene pubblicata in inglese. Ma sono accettati contributi in qualsiasi lingua; in questi casi gli articoli vengono seguiti da riassunti in inglese e in esperanto.

                                               

Libro Rosso Unesco delle lingue in pericolo

Il Libro rosso delle lingue in pericolo era una pubblicazione dellUNESCO che conteneva una lista delle lingue del mondo a maggior rischio destinzione. È stato sostituito dall Atlante delle lingue del mondo in pericolo. Nel 1992 in Québec il Congresso Internazionale dei Linguisti CIL ha discusso sullargomento delle lingue in pericolo, concludendo con la formazione del Comitato sulle Lingue in Pericolo, che nello stesso anno ha tenuto a Parigi un incontro internazionale per esporre il problema al mondo e cominciare le proprie attività. Tale incontro è stato considerato abbastanza importante ...

                                               

Linea Ancona-Roma

Nella linguistica delle lingue romanze, la linea Ancona-Roma è unimportante frontiera linguistica che divide i dialetti dellItalia centrale dai dialetti dellItalia meridionale. Sarebbe opportuno considerarla come una frontiera, anziché una linea, in quanto essa è costituita da un importante numero di isoglosse poco compatte, ancor meno rispetto a quelle della Linea Massa-Senigallia. Le caratteristiche rintracciabili in questo numero di isoglosse sono: luso del possessivo in posizione proclitica fìgliomo mio figlio; la metafonesi delle vocali toniche e ed o per influsso di -i e -u finali ac ...

                                               

Lingua ad accento fisso

Una lingua ad accento fisso è un idioma in cui la sillaba accentata di ogni parola, se non in rari casi, è sempre la stessa. Le lingue ad accento fisso non sono molte e i principali esempi sono: il polacco e lesperanto, in cui la penultima sillaba delle parole porta sempre laccento. il ceco, lo slovacco, lungherese, il finlandese e lestone, che portano laccento fonico sempre sulla prima sillaba. il francese e il turco in cui laccento fonico della parola, cioè quello che ne determina la corretta pronuncia, cade sempre sullultima sillaba del termine. Da ciò si nota come alcune lingue aggluti ...

                                               

Linguistica descrittiva

La linguistica descrittiva è la sottodisciplina della linguistica che si occupa di documentare e descrivere le lingue del mondo, analizzando e descrivendo come il linguaggio umano è effettivamente utilizzato da un gruppo di persone appartenenti ad una stessa in una comunità linguistica. Per comunità linguistica si intende un gruppo di persone che utilizzano lo stesso mezzo linguistico per comunicare, che può essere una lingua o un dialetto locale. Tutta la ricerca linguistica accademica e universitaria è descrittiva, in accordo con lapproccio di tutte le discipline scientifiche, che descri ...

                                               

Mathesis universalis

La locuzione mathesis universalis è composta da due termini di cui il primo è usato nel linguaggio filosofico e matematico, in particolare nel tardo latino, per significare "scienza matematica" e il secondo allude al progetto inattuato della filosofia moderna di creare ununica scienza matematica "universale", distinta, cioè, dalle singole branche ma contenente i principi primi comuni, di modo che essa assuma una predominanza rispetto alle particolari discipline matematiche da cui proviene. Come sostiene Cartesio questa scienza universale, avendo per oggetto la quantità, "si propone di spie ...

                                               

Panorama in Interlingua

Panorama in Interlingua è la rivista che funge da organo ufficiale dellUMI, per la diffusione della lingua ausiliaria internazionale denominata Interlingua, codificata dalla IALA nel 1951.

                                               

Paralinguaggio

Il paralinguaggio è la componente vocale del linguaggio composta da elementi che prescindono dal contenuto verbale. Esso comprende i tratti prosodici e i tratti più propriamente paralinguistici, quali il tipo di voce, il timbro utilizzato, la risonanza. Si parla di paralinguaggio quando le variazioni di tali parametri in relazione al tempo, allaltezza del tono, allintensità, concorrono alla formazione del significato di una comunicazione. Dagli studi e dagli esperimenti su base clinica condotti da molti studiosi, uno su tutti Sigmund Freud, si è riscontrato che molti fenomeni paralinguisti ...

                                               

Pertinenza (linguistica)

In linguistica, il termine pertinenza rinvia ad ogni tratto linguistico in grado di rilevare una distinzione. Si chiama pertinentizzazione loperazione che stabilisce quali caratteristiche sono pertinenti in un dato contesto. Sia il concetto di tratto sia quello di tratto distintivo sono nati in ambito fonologico, ad opera della Scuola di Praga. Per comprendere meglio il concetto di pertinenza, si osservi il fenomeno dellaspirazione delle occlusive sorde ad inizio di sillaba in lingua inglese: parole come pit pozzo, cap berretto e town città vengono pronunciate rispettivamente che è quindi ...

                                               

Schema valenziale

Uno schema valenziale è l’insieme delle valenze fondate attorno a un predicato, che rappresentano chi o cosa partecipa all’evento narrato dal predicato stesso. Le valenze sono elementi linguistici che devono necessariamente esistere affinché ciò che il verbo descrive abbia un senso. Quindi è il verbo stesso, sulla base della sua natura e di ciò che esprime, a stabilire il numero e il tipo degli argomenti chiamati in causa. Argomenti nellenciclopedia Treccani, 1

                                               

Semasiografia

La semasiografia è una "scrittura con segni", una tecnica di comunicazione di informazioni non fonetica e senza lintercessione di forme di discorso. Essa ha preceduto lavvento della creazione del sistema di scrittura basato sul linguaggio ed è oggi utilizzata, ad esempio, nelle icone di comunicazione digitale, nella notazione musicale e nella notazione matematica. Viene studiata in semasiologia, campo della linguistica.

                                               

Struttura (semiotica)

Nozione cardine dello strutturalismo filosofico, della linguistica strutturale e della semiotica, la struttura è una totalità di relazioni fra unità la cui descrizione scientifica prescinde dalle proprietà mostrate dalle unità stesse. In questo senso il termine struttura presenta due accezioni: Immanenza: sistema formale soggiacente alle concrete manifestazioni. Organizzazione di dipendenze tra elementi;

                                               

Unità di traduzione

Nellambito della traduzione, unità di traduzione è il segmento di testo che il traduttore tratta come una singola unità cognitiva con lo scopo di stabilire unequivalenza. Lunità di traduzione può essere formata da una singola parola, un sintagma, una o più frasi, o persino da ununità ancora più ampia. Quando il traduttore suddivide il testo in unità di traduzione, la lunghezza è direttamente proporzionale alla possibilità di ottenere una traduzione idiomatica. Ciò vale non solo per la traduzione umana, ma anche nei casi in cui il traduttore usa strumenti di traduzione assistita da Computer ...

                                               

Verbalismo

Il verbalismo è quel comportamento comunicativo per cui nel ragionare, nell’esporre, nell’insegnare si dà importanza più alla forma delle parole che alle idee o alla realtà delle cose. Laccusa polemica di John Locke risalta nellepoca che segna il progresso della scienza che ormai pretende che il linguaggio sia rigoroso e che dia unadeguata rappresentazione della realtà. Occorre quindi una scienza del linguaggio, la linguistica, che abbatta ogni ipocrita verbalismo.